lunedì

TESSUTO TRIDIMENSIONALE E MEDICINA: UN NUOVO PRESIDIO ORTOPEDICO PROGETTATO DA UNO STUDENTE DEL POLITECNICO DI MILANO

Una delle caratteristiche peculiari tipiche del tessuto tridimensionale è la versatilità; di recente in Lombardia è stato realizzato uno studio nel quale è stato sperimentato l’utilizzo del tessuto tridimensionale all’interno di un settore che esula dal mondo patinato della moda e dal rigore tipico dell’arredamento. Sacha Gelosa, uno studente del corso di Design & Engineering in ambito medicale del Politecnico di Milano, ha presentato la tesi “Just Breathe – Un Nuovo Presidio Ortopedico ad Elevata Traspirabilità”, un progetto volto a creare un presidio ortopedico ad elevata traspirabilità con una struttura biomimetica, destinato al trattamento terapeutico di fratture ossee e traumi articolari dell’avambraccio e del polso, in grado di porsi come terapia sostitutiva agli attuali apparecchi gessati, apportando miglioramenti sia dal punto di vista terapeutico che dal punto di vista della qualità della vita del paziente durante il periodo di convalescenza. I risultati dei test sperimentali dimostrano come il materiale composito progettato in questa tesi e l’innovativo sistema di imbottitura non siano solo comparabili, a livello prestazionale, con i trattamenti attualmente in uso, ma mettono in evidenza come Just Breathe abbia proprietà migliori su tutti i fronti: dalla resistenza alle sollecitazioni meccaniche, alla radiotrasparenza, alla leggerezza, alla traspirabilità ed all'efficienza in fase di applicazione.
Per realizzare il progetto sono stati utilizzati i tessuti dell’azienda lecchese Gaetano Rossini, da sempre attenta al mondo dei giovani e attiva nel sostenere iniziative progettuali e di ricerca. Il plus di Just Breathe risiede nella sua materia prima: il tessuto 3D di Gaetano Rossini, in grado di conferire a tutto il presidio una notevole traspirabilità, rendendolo completamente lavabile (con tempi di asciugatura di circa 40 minuti), portando significativi benefici dal punto di vista igienico e, di conseguenza, eliminando le problematiche cutanee presenti nei tradizionali apparecchi gessati. Just Breathe è composto da due elementi principali: un guscio rigido esterno costituito da bendaggio in poliestere con texture biomimetica imbevuto di una speciale resina ed un “first layer” di imbottitura in tessuto tridimensionale che assolve le funzioni normalmente svolte dal cotone di Germania. Il progetto di Sacha Gelosa è una concreta dimostrazione di quanto la potenzialità del tessuto tridimensionale sia estesa a differenti ambiti di applicazione nei quali le proprietà tipiche di questo tessuto divengono il valore aggiunto imprescindibile per realizzare prodotti in grado di fare la differenza. La tesi di Sacha Gelosa ha avuto come relatore la Prof.ssa Barbara Del Curto, come correlatori il Prof. Francesco Trabucco, il Prof. Roberto Chiesa e il Dott. Andrea Rossi ed è stata realizzata in collaborazione con l’Azienda Ospedaliera San Gerardo di Monza.