Auto

Ed eccoci anche a Tokyo!!!

Il nostro tessuto tridimensionale come prototipo di sedile per auto al Tokyo Auto Salon 2014 


E' sempre una grande emozione riassaporare quel passato che ha costruito, alimentato e reso inconfondibile il tessuto 3D firmato Gaetano Rossini.


Abbiamo appena ricevuto alcune delle foto ufficiali dei due prototipi costruiti dalla celeberrima RECARO Group e presentati per la prima volta al Salone auto di Tokyo, gennaio 2014.

E' proprio quello dell' automotive, il settore che ci ha fatto crescere e conoscere, anche all'estero.
Ora la nostra industria tessile può vantare una differenziazione di prodotto talmente vasta da immergersi in settori estremamente diversi... Dal campo nautico al settore medicale, l'ormai rinomato settore fashion e tanti altri.
Piccoli passi, ma costanti e ... rumorosi!!!





I nostri tessuti per la prima volta al Salone di Ginevra con Pininfarina


Innovazione e tradizione, la nuova 2uettottanta


E' nel 2010 che siamo riusciti a partecipare, con un nostro tessuto, al nostro primo Salone Internazionale dell’auto. In questo caso, è presentata la 2ettottanta,una concept car creata dal connubio tra Alfa Romeo e Pininfarina, realizzata come omaggio per i 100 anni della Casa del Biscione e per gli 80 anni di attività della grande azienda torinese.
Un motivo ulteriore per festeggiare questa importante data è stato anche il riconoscimento ottenuto di Car Design of the Year. Un premio meritato, per questa spider con un design unico e un aspetto che vuole evoca il passato ma che, volutamente, si propone con un linguaggio moderno, esprimendo la passione e il genio del made in Italy. Un' auto che diviene icona di stile ed eleganza, curata in ogni suo dettaglio, sia nelle sue linee esterne che negli interni. E’ proprio per il rivestimento dei sedili che il nostro tessuto è stato utilizzato. Si tratta di una seduta ergonomica, monocromatica, dal carattere sportivo, realizzata in due materiali molto differenti tra loro: la pelle e il tessuto Rossini.


Questi due elementi totalmente diversi, insieme, creano un effetto unico. Il primo è un materiale naturale, con una superficie opaca, morbido al tatto; il secondo, invece, è un materiale artificiale, lucido in superficie e materico. Quest’ultimo ha una particolare texture tridimensionale di colore nero, che ne accentua l’idea della dinamicità, dona il senso del movimento grazie alla sua lucentezza e ne determina il carattere grintoso. Nel progettare questa vettura, i creativi si sono concessi carta bianca per esprimere i valori alla base dello spider “by Pininfarina”, e cogliere lo spirito Alfa nelle impostazioni, nelle proporzioni e nella concezione di questo gioiello, oltre che nell’aspetto stilistico



Pininfarina Alfa Romeo Duettottanta Concept: ritorna un mito


Pininfarina ha svelato la sua Duettottanta Concept, il prototipo che l'Alfa Romeo presenterà al Salone di Ginevra 2010 per celebrare i 100 anni del marchio del Biscione e gli 80 anni del celebre designer Pininfarina. Ispirata al design del famosissimo Duetto anni '60, oggi si presenta con linee più moderne e le dimensioni sono:lunghezza di 4,21 metri, larghezza di 1,80 metri ed un passo di 2,50 metri. Il volante è in carbonio a tre razze forate in una linea moderna, i cerchi con il caratteristico tema dei cinque tondi Alfa Romeo e l'impianto frenante carboceramico Brembo. Il motore è il 1750 Turbo longitudinale a trazione posteriore ed il cambio è a doppia frizione con paddles al volante, un vero cuore sportivo ed un vero passo in avanti per tecnologia costruttiva e per far fronte a concorrenti spietati. Per ora non è prevista la produzione in serie,ma si spera tanto nel ritorno della grande sportiva.>> (da motorilog.net)


Proiettata nel terzo millennio




2uettottanta è un nome che evoca il mito della Duetto e, al tempo stesso, celebra gli anni di attività di Pininfarina, che proprio con questa concept car ha voluto dare il via ai festeggiamenti per il suo 80° compleanno presentandola in anteprima mondiale al Salone dell’Automobile di Ginevra del 2010. Con l’inizio del nuovo millennio 2uettottanta riflette il desiderio di Pininfarina di guardare con ottimismo al futuro nel solco della tradizione, riaffermando la propria eccellenza nel design e la riconosciuta capacità di innovazione estetica e tecnologica. Ma è anche un omaggio alla Casa del Biscione, che nel 2010 ha festeggiato i 100 anni di vita.


Il connubio Alfa Romeo-Pininfarina è tra i più significativi e longevi nella storia dell’automobile. Fatto di uomini e di passione, di design e soluzioni tecniche d'avanguardia, ha generato un inestimabile patrimonio di auto belle, innovative, piene di temperamento. Con una predilezione per spider e cabriolet. E la 2uettottanta racchiude tutto questo. 
Nel progettare questa vettura, i creativi si sono concessi carta bianca per esprimere i valori alla base dello spider “by Pininfarina”, e cogliere lo spirito Alfa nelle impostazioni, nelle proporzioni e nella concezione di questo gioiello, oltre che nell'aspetto stilistico.>>







I tessuti Rossini sulla nuova Ferrari Sergio

I nostri tessuti protagonisti, insieme alla nuova Ferrari Sergio di Pininfarina, presentata in anteprima al Salone di Ginevra 2013.

Ecco riaffiorare la nostra storica collaborazione con Pininfarina.
E' proprio con questa azienda che, negli anni '80, ci siamo introdotti nel mondo dell' automotive. Nonostante il tempo trascorso, e le trasformazioni che il nostro prodotto ha subito negli anni, la costante ricerca dell'esclusività ci premia tuttora. In questo caso è stato scelto un nostro tessuto color oro per rivestire la parte centrale dei sedili della nuova Ferrari Sergio. Lo spirito di questa strabiliante vettura esprime a pieno la visione del suo mentore, un concept moderno e dinamico, all'insegna dell'innovazione e della passione. 

“L’essenziale è conservare il patrimonio del passato, ma sapersi proiettare nel futuro, anticipando i tempi.” Sergio Pininfarina



Una barchetta a due posti basata sulla Ferrari 458 Spider in omaggio a Sergio Pininfarina



Al Salone di Ginevra (7-17 marzo 2013) non poteva mancare Pininfarina, che continua la tradizione delle concept car inedite con la Sergio, un omaggio al Senatore Sergio Pininfarina sul tema della barchetta a due posti. La forma della carrozzeria della Pininfarina Sergio, sviluppata dal Centro Stile guidato da Fabio Filippini, richiama la tradizione delle creazioni storiche della casa, caratterizzate da semplice eleganza e sportività, ma con l'impiego di grafiche e materiali del tutto contemporanei. Punto di partenza è la base meccanica della Ferrari 458 Spider- la Sergio porta infatti il marchio del Cavallino rampante- ma con un'interpretazione estetica che si discosta completamente dalla vettura d'origine, di cui sono mantenuti >> (da omniauto.it)


Esclusività, innovazione e passione




Si chiama Sergio, come l’uomo che ha guidato la Pininfarina per 40 anni e dato forma ad alcune delle più grandi leggende dell’auto. È la nuova, sorprendente concept car nata per celebrare il Senatore a vita Sergio Pininfarina. Al suo debutto mondiale al Salone dell’Automobile di Ginevra 2013, la Sergio si sposa al marchio che più di tutti ha segnato la storia della Pininfarina: la Ferrari. 

La Sergio è una barchetta biposto che guarda al futuro, estrema, compatta, decisamente sportiva, dalle linee filanti, pure e sensuali. >> (da pininfarina.it)