Ricerca e Innovazione

TESSUTO TRIDIMENSIONALE E MEDICINA: UN NUOVO PRESIDIO ORTOPEDICO PROGETTATO DA UNO STUDENTE DEL POLITECNICO DI MILANO
Una delle caratteristiche peculiari tipiche del tessuto tridimensionale è la versatilità; di recente in Lombardia è stato realizzato uno studio nel quale è stato sperimentato l’utilizzo del tessuto tridimensionale all’interno di un settore che esula dal mondo patinato della moda e dal rigore tipico dell’arredamento. Sacha Gelosa, uno studente del corso di Design & Engineering in ambito medicale del Politecnico di Milano, ha presentato la tesi “Just Breathe – Un Nuovo Presidio Ortopedico ad Elevata Traspirabilità”, un progetto volto a creare un presidio ortopedico ad elevata traspirabilità con una struttura biomimetica, destinato al trattamento terapeutico di fratture ossee e traumi articolari dell’avambraccio e del polso, in grado di porsi come terapia sostitutiva agli attuali apparecchi gessati, apportando miglioramenti sia dal punto di vista terapeutico che dal punto di vista della qualità della vita del paziente durante il periodo di convalescenza. I risultati dei test sperimentali dimostrano come il materiale composito progettato in questa tesi e l’innovativo sistema di imbottitura non siano solo comparabili, a livello prestazionale, con i trattamenti attualmente in uso, ma mettono in evidenza come Just Breathe abbia proprietà migliori su tutti i fronti: dalla resistenza alle sollecitazioni meccaniche, alla radiotrasparenza, alla leggerezza, alla traspirabilità ed all'efficienza in fase di applicazione.
Per realizzare il progetto sono stati utilizzati i tessuti dell’azienda lecchese Gaetano Rossini, da sempre attenta al mondo dei giovani e attiva nel sostenere iniziative progettuali e di ricerca. Il plus di Just Breathe risiede nella sua materia prima: il tessuto 3D di Gaetano Rossini, in grado di conferire a tutto il presidio una notevole traspirabilità, rendendolo completamente lavabile (con tempi di asciugatura di circa 40 minuti), portando significativi benefici dal punto di vista igienico e, di conseguenza, eliminando le problematiche cutanee presenti nei tradizionali apparecchi gessati. Just Breathe è composto da due elementi principali: un guscio rigido esterno costituito da bendaggio in poliestere con texture biomimetica imbevuto di una speciale resina ed un “first layer” di imbottitura in tessuto tridimensionale che assolve le funzioni normalmente svolte dal cotone di Germania. Il progetto di Sacha Gelosa è una concreta dimostrazione di quanto la potenzialità del tessuto tridimensionale sia estesa a differenti ambiti di applicazione nei quali le proprietà tipiche di questo tessuto divengono il valore aggiunto imprescindibile per realizzare prodotti in grado di fare la differenza. La tesi di Sacha Gelosa ha avuto come relatore la Prof.ssa Barbara Del Curto, come correlatori il Prof. Francesco Trabucco, il Prof. Roberto Chiesa e il Dott. Andrea Rossi ed è stata realizzata in collaborazione con l’Azienda Ospedaliera San Gerardo di Monza.


IL TESSILE LECCHESE RAPPRESENTANTE DELL’ECCELLENZA ITALIANA
L’eccellenza e la qualità trovano sempre riconoscimento: così è avvenuto per la Gaetano Rossini, azienda tessile del lecchese, da più di cinquant’anni simbolo della produzione di tessuti tecnici e tridimensionali. L’azienda è orgogliosamente entrata a far parte del volume 100 Eccellenze Italiane, edito da Riccardo Dell’Anna Editore, volume creato per celebrare il successo dell’Italia contemporanea attraverso le sue aziende e i suoi personaggi di successo, suddivisi per settori e categorie.
100 Eccellenze Italiane è stato presentato per la prima volta da Alessandro Cecchi Paone lo scorso 3 dicembre, presso la splendida location della Sala della Regina nel Palazzo Montecitorio a Roma, alla presenza dei protagonisti delle storie di eccellenza. Sono intervenute personalità celebri, parte del Comitato d’Onore Tecnico Scientifico, un organo esterno composto da esperti, personaggi accademici e istituzionali che ha sovrinteso le scelte delle eccellenze nei vari settori e categorie indicate dall’Osservatorio interno.
Ai cento protagonisti, accuratamente selezionati da un Osservatorio interno alla casa editrice, viene dedicato lo spazio di un racconto della loro storia, una descrizione che narra di un successo e delle sue radici, di creatività e studio, di scienza e approfondimento. La selezione ha fatto emergere un mosaico ricchissimo di rappresentanti eccellenti in ogni campo, a testimonianza di un’Italia che da secoli si appassiona alla bellezza e ricerca la qualità. L’obiettivo del volume è quello di portare nell’olimpo dell’immortalità tutti coloro che oggi sono le punte di diamante del nostro Paese, ridando speranza per una riaffermazione culturale ed economica in tutto il mondo.

LEXUS DESIGN AWARD 2015: GAETANO ROSSINI ANCORA PROTAGONISTA

E’ stato il progetto Sense-Wear realizzato da Emanuela Corti e Ivan Parati a vincere il Grand Prix del concorso Lexus Design Award 2015 durante il Fuorisalone di Milano. Una gratifica anche per l’azienda Gaetano Rossini di Costa Masnaga che, ancora una volta, ha visto protagonisti i suoi tessuti: sì perché è stata proprio la tecnicità e innovazione intrinseca dei tessuti made by Gaetano Rossini a colpire la designer Emanuela Corti, che ha scelto di utilizzarli per la sua collezione.

Uno spazio allestito per dare forma ai cinque sensi, nel quale ha trovato spazio anche Sense-Wear di Emanuela Corti e Ivan Parati, una collezione nata con l’intento di incrementare la consapevolezza del proprio corpo, sperimentando sensazioni uniche attraverso gli abiti e accessori. Un progetto che è stato definito “gioioso, formalmente seducente e, al contempo, in grado di svolgere una funzione” da Paola Antonelli – giurata e curatrice senior del Dipartimento Design del MoMa di New York.



IL FLOCCATO DIVIENE PROTAGONISTA

La tecnica della floccatura nasce in risposta all’esigenza di ottenere motivi decorativi che avessero un effetto vellutato, oggi è utilizzata in diversi settori dal packaging all’oggettistica, passando per l’automotive, ma sono l’industria dell’arredamento e della moda i settori nei quali si vede la più ampia applicazione di tali materiali, dall’abbigliamento alla tappezzeria fino ad arrivare a qualsiasi elemento decorativo ed accessorio.
Il floccaggio è una tecnica particolare, basata su un elemento principale: il flock, una polvere ricavata da fibre di diversa natura che durante la lavorazione vengono macinate, sminuzzate e conseguentemente colorate a piacimento permettendo di ottenere questa polvere caratterizzata da proprietà quali la leggerezza e la morbidezza. Con il termine floccatura si intende l’azione attraverso la quale le fibre precedentemente ridotte in flock vengono applicate a superfici rivestite da speciali agenti collanti, così da ottenere un unico prodotto avente un aspetto simile al camoscio, al panno e al velluto, con un risultato variabile a seconda della tipologia di fibra utilizzata.
L’azienda Gaetano Rossini – specializzata nella produzione di tessuti tecnici e tridimensionali dedicati al settore moda, arredamento e automotive, ha deciso di intraprendere questa strada creando tessuti floccati unici, caratterizzati da proprietà quali la leggerezza, l’estrema resa al tatto e alla vista. L’azienda di Costa Masnaga, nella creazione dei suoi campioni, utilizza il Flock Poliestere: una fibra sintetica la cui peculiarità è quella di essere disponibile in un’ampia gamma di denarature, dalle più standard a quelle speciali come le innovative microfibre con Dtex da 0.12 a 0,5, capaci di conferire al prodotto un aspetto che per effetto e durata è difficilmente distinguibile dalle pelli naturali.
I tessuti floccati firmati dalla Gaetano Rossini verranno presentati in anteprima in occasione dello svolgimento di Proposte 2015 - la fiera di Cernobbio rivolta al settore tessile legato all’arredamento. Gaetano Rossini quest’anno non sarà all’interno di Villa Erba, ma in una location esterna appositamente dedicata a tutti coloro interessati a scoprire questa dinamica realtà del lecchese: l’appuntamento con il Flock e la Gaetano Rossini è dal 26 al 29 aprile presso il bar Il Gusto di Via Margherita, 75 a Cernobbio.



DAL SETTORE DEL FASHION AL MEDICALE: L’INNOVAZIONE MADE IN ITALY


Flessibilità: un termine che oggi si inserisce nei più svariati ambiti, dal più austero ambiente lavorativo, al più conviviale clima famigliare; l’uomo, il tempo, il lavoro e la soci
età devono adeguarsi a questa caratteristica, pena l’esclusione. In un contesto quotidiano che procede giorno dopo giorno, attimo dopo attimo a ritmi incalzanti e in un continuo processo di sviluppo, la dote del multitasking sembra essere il requisito più richiesto sia al singolo, che ai contesti aziendali più strutturati. Dal lecchese, più precisamente da Costa Masnaga, arriva la testimonianza della Gaetano Rossini, un’azienda che è riuscita, e tutt’oggi è in grado, di confermare la propria capacità di essere costantemente al passo con le esigenze della società.
 Specializzata da oltre mezzo secolo nella produzione di tessuti tecnici e tridimensionali, oggi la Gaetano Rossini vanta un portfolio ricco, costellato da tessuti unici che trovano applicazione in diversi settori, dall’automotive all’arredamento, passando per la moda; tuttavia questa azienda completamente made in Italy non è solo questo, è anche una realtà assolutamente proiettata al futuro, tanto che nel corso degli ultimi anni ha deciso di investire ingenti risorse in ricerca e sviluppo, quasi divenendo precursore delle esigenze intrinseche a numerosi settori. Tra le realizzazioni più innovative troviamo quelle sviluppate per il settore veterinario, di cui è un valido esempio una particolare fibra naturale, estremamente traspirante, studiata appositamente per i sottosella equestri, in grado di assorbire odore e batteri a contatto con il manto bagnato del cavallo per poi rilasciarli nel momento del lavaggio; così come la ricerca nel dar vita a tessuti studiati per il settore medicale, utili nel campo delle protesi.
“È una questione di flessibilità culturale. Le possibilità dei materiali sono infinite: bisogna avere l’idea giusta al momento giusto e saperla raccontare. Un sogno per il nostro futuro? Quello di passare dalla realizzazione dell’interno delle macchine all’esterno, si parla da tempo della possibilità di “tessere” la carrozzeria delle auto: si tratta solo di trovare la lavorazione più corretta”. Ha dichiarato Gaetano Rossini, titolare dell’azienda.

Una dedica tutta per noi ...

Spesso non sono le grandi conquiste, ma le piccole soddisfazioni a rendere lodevole ciò che facciamo!


Ed un grande augurio va a Cristina Benetollo, che con tenacia e determinazione ha portato a termine un importante percorso di vita, del quale ... un poco ... ci sentiamo complici!!!
Congratulazioni!!!!













La Gaetano Rossini rinasce con alcune "PROPOSTE"
La nuova Gaetano Rossini torna in pista con i sui tessuti tridimensionali!

“Nulla al mondo può prendere il posto della perseveranza.

Non il talento, nulla è più comune di uomini di talento falliti.

Non il genio; il genio incompreso è ormai un luogo comune.

Non l’istruzione; il mondo è pieno di derelitti istruiti.

Solo la perseveranza e la determinazione sono onnipotenti.”



Calvin Coolidge



Finalmente si torna in pista! E questa volta, più carichi che mai!
Dopo molti anni, trascorsi a rinnovare e differenziare l’azienda, con il suo tessuto tecnico, la Gaetano Rossini torna a cavalcare l’onda del mercato dei tessuti innovativi, e lo fa con una veste tutta nuova.


Marchio, logo, immagine, prodotti e molto altro ancora.

Come palcoscenico abbiamo scelto la rinomata fiera “Proposte” di Cernobbio, che si terrà presso Villa Erba dal 7 al 9 Maggio.
Durante la scorsa edizione, l’affluenza estera ha raggiunto il 63%, rispetto a quella italiana.
Ecco lo stimolo vincente: dimostrare quanto il Made in Italy rappresenti una caratteristica irrinunciabile per un prodotto di qualità.
Siamo certi che l’atmosfera del lago di Como e della magnifica Villa, sia l'occasione per mostrare a tutti chi siamo ora … e cosa devono aspettarsi!!!





La formazione è la base per il successo!
Continuano i progetti regionali in Gaetano Rossini S.R.L.



La voglia di rinnovarsi, crescere e formare sta diventando sempre più parte integrante dell’azienda.

Con i progetti di Fondartigianato stiamo fornendo, a molti dei nostri dipendenti, una formazione accurata e professionale e tutto questo sfruttando le risorse ed i bandi regionali.

Ed è così che la storia della Gaetano Rossini S.r.l. fa breccia all’incontro organizzato da Fondartigianato, il 3 dicembre 2013 presso il monastero di Calolziocorte.

Un incontro che potremmo definire bilaterale, durante il quale realtà opposte si sono confrontate sul tema della “formazione continua”.


Il nostro esempio di costanza, tenacia ed impegno è stato così elogiato sia da Fondartigianato che da CIGL, CISL E UIL.

Queste sono piccole soddisfazioni ma che, costantemente, ci fanno capire che la formazione è un pilastro portante di ogni azienda che si rispetti.

La nostra dedizione e tenacia hanno, infatti, portato ad eccellenti risultati!





Siamo un’eccellenza! Cosa volere di più?!
Il nostro tessuto tecnico tridimensionale è approdato anche alla Triennale di Milano 2013!

Organizzata da Material Connexion, con la partecipazione di WIRED, la mostra, inaugurata il 7 Novembre, presso la Triennale di Milano, è totalmente dedicata ai materiali sostenibili ed innovativi tessuti innovativi - made in Italy - più innovativi e sostenibili.
Tra le tante soddisfazioni che questo lungo anno ci sta donando, questa è davvero una delle più gradevoli. 

Far parte delle Eccellenze Italiane è un onore, nonché un impareggiabile traguardo per noi che, con fatica e sacrificio, stiamo facendo di questa azienda tessile una continua rivelazione!


Non abbiamo timore nel dire che sono bastati quattro subbi e qualche ritaglio di tessuto tridimensionale per fare di una semplice colonna espositiva … Un’opera d’arte!

Articoli tecnici e tessuti tridimensionali avvolgono elegantemente “giganti bobine” quasi come se il tessuto riabbracciasse proprio ciò che l’ha creato: il filo. la materia da cui si erige la colonna stessa.



Accanto a noi una delle più recenti novità in Gaetano Rossini, la collaborazione di WIRED, che ringraziamo per aver fatto della nostra semplicità un motivo di spunto per un articolo interessante e molto singolare.

E con noi molti altri talenti e altrettanti produttori italiani, sempre più innovativi e creativi; conoscere ed allearsi con chi, come te, crede ancora nel valore della tradizione, vista nel senso più ampio, della qualità intrinseca nel prodotto firmato all'italiana, è certamente uno stimolo, nonché una sfida a mettersi in gioco e a reinventarsi.


Vi consigliamo di ritagliarvi un piccolo spazio per venire a trovarci; la mostra durerà fino l’8 Dicembre ... Vi aspettiamo!

Articolo tratto da "Avvenire":




Da Gaetano Rossini approda WIRED
Un singolare articolo sul futuro del tessile

Agli inizi di settembre, la nota rivista WIRED, appartenente ad una delle case editrici più stimate al mondo, Condè Nast, ha scelto la nostra azienda per arricchire i contenuti del suo articolo “Gli Hacker del tessuto”. 


La rivoluzione del mondo tessile è argomento ormai discusso e riproposto, ma l’impronta attribuita dal giornalista Daniele Cassandro, è decisamente … Innovativa!


Si parla con con positività e con uno sguardo al futuro, di quel lungo percorso di Trial & Error che a volte ci ha accompagnato nella realizzazione di tessuti che si sono rivelati unici ed inimitabili. <<I nostri sono telai vecchi, aperti…>> come afferma il presidente Gaetano Rossini.
Noi, infatti, non abbiamo bisogno di macchine “ultra-moderne” per realizzare le nostre creazioni, ma, amiamo la tradizione e quell'elemento segreto che ci piace definire Vintage; rispetto per la tradizione e passione per l’innovazione.

Avere la possibilità di condividere tutto questo con la troupe di WIRED è stato uno scambio reciproco di sapere e di emozione, un’opportunità per aprirci a quello che tutti considerano già il futuro del mondo tessile; vi consigliamo di sfogliare la rivista per crederci!