lunedì

I TESSUTI E LE RETI 3D USATI IN THE MARTIAN? MADE IN ITALY, OVVIAMENTE!

All’interno del settore tessile l’eccellenza viene spesso riconosciuta al nostro Paese. Una conferma arriva da Hollywood, più precisamente dallo staff di The Martian, ultimo film diretto da Ridley Scott uscito nel mese di ottobre sul grande schermo, che ha deciso di vestire i protagonisti con tute spaziali composte dai tessuti tecnici dell’azienda italiana Gaetano Rossini.  Presentato l’11 settembre 2015 al Toronto International Film Festival e premiato agli Hollywood Film Awards rappresenta una pellicola che nessun appassionato di fantascienza può perdersi.
L’azienda Gaetano Rossini, specializzata nella progettazione e realizzazione di tessuti tecnici e tridimensionali dedicati al settore della moda, dell’arredamento e dell’automotive, vanta da sempre collaborazioni con importanti stilisti, grandi maestri del design e case automobilistiche di lusso; questa collaborazione oltre oceano rappresenta un nuovo ed entusiasmante riconoscimento dell’eccellenza dei propri prodotti, capaci di differenziarsi sul mercato grazie alle forti proprietà tecniche quali robustezza, resistenza alla luce e all’usura e capacità ignifuga associate a due componenti basilari: la bellezza e la versatilità del prodotto. I tessuti marchiati Gaetano Rossini non finiranno di stupire, tanto che nell’azienda di Costa Masnaga sono diverse le voci che parlano di una nuova probabile collaborazione hollywoodiana.
“L’idea che i nostri tessuti e le reti tridimensionali siano stati utilizzati per creare i costumi di un film hollywoodiano diretto da un regista di fama internazionale quale Ridley Scott non fa che incrementare il nostro entusiasmo nel fare e dare sempre il meglio. Siamo un’azienda nata nel 1962 che, con il passare degli anni, è riuscita ad evolvere trasformando il suo prodotto e ampliando i propri mercati di riferimento – ha dichiarato Emiliano Rossini, portavoce della quarta generazione aziendale -  Sono certo che soddisfazioni come questa ci sproneranno nel continuare su questa strada senza fermarci mai, proponendo tessuti tecnici e tridimensionali sempre più esclusivi, in grado di trasformare il futuro nel loro presente.”